Arco, lago e montagna

Vi do un consiglio: se volete visitare la zona del Garda, non fermatevi alle località classiche e più conosciute! Sono d’accordo: Sirmione, Peschiera, Riva del Garda meritano una visita… ma non sapete cosa vi perdete se non fate un salto anche ad Arco!

Si trova a una manciata di chilometri dalla punta settentrionale del Lago di Garda, sorvegliata da un’aspra pendice rocciosa, ed è la porta fra le acque blu del più grande lago italiano e le vette innevate del Bondone e dell’Adamello, fra lago e montagna.

Credetemi! È una perfetta e incredibile sintesi fra i territori che la circondano: la riviera del Garda, che ho raggiunto velocemente percorrendo una piacevolissima pista ciclabile che corre lungo il fondovalle, e le Alpi. Ma è anche un mix di storia e natura, nonché un attrezzato centro sportivo.

Siete appassionati di arrampicata, ferrate, passeggiate e altri sport da montagna? Beh, allora Arco è decisamente il posto giusto dove fermarsi qualche giorno! Se potete, venite verso fine agosto, quando si svolgerà il Rock Master Festival 2016. Anche trekking, mountain bike e, nella stagione invernale, lo sci, sono molto praticati.

E già che siete qui, non lasciatevi assolutamente scappare la bellissima camminata che si inerpica verso la vetta della roccia di Arco, sulla quale troneggia l’antico Castello, che da più di mille anni domina l’intera valle! Passeggiando per il centro potrete poi apprezzare la contaminazione di stili propria dei luoghi di confine, con influenze che vanno dal tirolese al romanico veronese… davvero affascinante!

Avete voglia di fare un tuffo? Niente paura! Riva del Garda e Torbole sono vicinissime. Allora perché non prendere in considerazione un bel viaggetto per scoprire questa meraviglia nascosta fra lago e montagna? Potete prenotare subito qui.

Comments

Lascia un commento