Ostuni, la Città Bianca con il mare blu

Persino per me che vengo dalla Sicilia, dove si trovano paesini che sembrano usciti da un romanzo di Camilleri, vedere da lontano Ostuni, la Città Bianca, è stata una grande emozione!
È quasi surreale vedere in lontananza le sue case basse color gesso che splendono nel sole estivo della Puglia. Una gigantesca macchia bianca che separa il verde della campagna dal blu del mare, sormontata dalle forme gotiche della Concattedrale, che svetta sulle abitazioni.
Passeggiando fra i vicoletti bianchi della città, ho scoperto che questa colorazione risale al periodo della peste, quando la calce candida era il modo migliore per isolare e disinfettare le case. Negli anni a seguire, i visitatori apprezzarono a tal punto questa caratteristica colorazione che gli abitanti decisero di mantenerla.
Ma forse non sarebbe lo stesso se non ci fosse il blu cobalto del mare a fare da sfondo al profilo della Città Bianca di Ostuni. Da Lido Morelli fino alla riserva di Torre Guaceto, le spiagge si estendono per quasi venti chilometri, passando da lunghe distese di sabbia fine a insenature rocciose. Cos’hanno in comune? Lo splendido mare, premiato con la Bandiera Blu da molti anni.
Ostuni è la porta per il Salento… avete voglia di varcarla insieme a me? Prenotate subito un viaggio in questa fantastica terra!

Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.